Collettivo Checkmate


Profilo


Dopo alcuni mesi di viaggio lungo la lunga rotta balcanica Paolo, rientrando in Italia, si è reso immediatamente conto che non era possibile lasciarsi alle spalle tutte le immagini di famiglie, uomini, donne e bambini in cammino nei balcani, fermi alla frontiera in attesa di trovare la mossa giusta per sfuggire da quella trappola infernale.
Viene il "mal d'Africa" a coloro che entrano in contatto con quell'enorme e maraviglioso continente e viene il "mal di frontiera" a coloro che ci si intrappolano dentro. La frontiera non ti abbandona quando la superi, lei rimane lì alle tue spalle in attesa del tuo ritorno, controlla ogni tuo passaggio e lo fissa nel suo sguardo. 
Ma quando vedi che, oltre alla frontiera, lasci dietro di te migliaia di persone, allora non puoi più far finta di nulla.
Paolo, resosi conto di essere rinetrato da solo, chiama Luca. "Dobbiamo fare qualcosa" "Dobbiamo tornare insieme e documentare quello che sta succedendo" "Dobbiamo agire Luca e dobbiamo farlo in fretta". Luca non esita molto, sa bene di cosa sta parlando il suo amico perchè anche lui in quelle terre c'è stato ed è li che mesi prima i due si sono incrociati, solo per alcuni giorni.
Si ripromettono di sentirsi nei giorni successivi. 
Mail, telefonate, incontri faccia a faccia, inizia così la loro collaborazione che coinvolge sin dall'inizio anche Francesco, cinematografo amico di Luca che coglie da subito l'impellenza del lavoro da fare. 
Il collettivo checkmate nasce così, dalla semplice e profonda unione di tre ragazzi provenienti da città distanti e percorsi di vita molto diversi tra loro, ma con lo stesso identico "mal di frontiera". 

Campagne create


Campagne seguite






© 2017 DeRev S.r.l. - Via dei Mille, 1 - 80121 Napoli (Italia)
Codice Fiscale / Partita IVA: 07255501210
Capitale Sociale: € 18.890,00 - REA: NA - 871554