le pagine perdute di Primo

di Alice Manieri
le pagine perdute di Primo

Serie Tv Animata.
"Matematica" significa conoscenza, è conoscere le cose del mondo. E se fosse creazione? Un mondo generato dalla matematica, sarebbe uguale? io credo di si. Giusto un po' più sensibile agli errori di segno.



Incorpora

La Serie


Cosmogonia di Matematico

Non è chiaro quale sia l’origine di Matematico. Ma l’idea più diffusa è che in principio esistesse solo Primo: il Libro del tutto.

Primo soffriva spesso di insonnia e per riuscire a dormire aveva provato di tutto, ma nulla sembrava funzionare. Un giorno, sentì di un rimedio infallibile: contare le pecore. Benché un po’ perplesso, decise di tentare. C’era solo un inconveniente: a quell’epoca nessuno aveva ancora inventato i numeri, tanto meno le pecore.
Primo: “ E che problema c’è? Io sono il Punto e la linea, sono l’unità, il tempo e lo spazio. Ciò che penso o dico esiste”. E infatti, come I contò: “1” una pecora ebbe origine. I contava, ad ogni numero uove
pecore nascevano e le sue pagine si riempivano di segni: Π, I, II, X M...Non si sa per quanto contò. Di sicuro, ad un certo punto si tufò delle pecore e contò 1/3 e poi 7,6 e poi √2 e il cosmo si riempì di  atti, cani e poi asini, cavalli, galline, zebre, giraffe, pettirossi ed elefanti e poi alberi, montagne, fiumi e mari...Più Primo contava, più cose creava e più sonno gli veniva. Ma proprio quando stava per addormentarsi, guardando quanto aveva fatto, gli spiacque dover finire proprio ora. Matematico era li davanti a lui e bellissimo.
Così pensò un attimo e poi contò 3,1 e con lui il primo Grande  Architetto.
“D’ora in avanti il compito della creazione spetta a te e a coloro che dopo di te verranno. Essi dovranno avere l’intelligenza e la  reatività necessarie a scrivere la giusta cifra al numero da cui tu stesso sei nato, solo così il dono della creazione potrà essere tramandato e le mie pagine scritte”.
Poi finalmente s’addormentò.

Sinossi

Le pagine perdute di Primo è un viaggio dell’eroe. E’ un’occasione per riflettere sulla nostra realtà e su come essa muti inevitabilmente e inaspettatamente; è un'occasione per raccontare il pensiero scientifico e di come lacreatività e l’immaginazione siano intrinsecamente connessi alla matematica; e per contrapporre agliassolutismi, egocentrismi, xenofobie che sembrano dominare il nostro presente tutte quelle filosofiee pensieri includenti, rispettosi e custodi della diversità. 

Racconta le avventure di un dodicenne terrestre Al e di un abitante di Matematico, Pai  una rgazza corvo di 13 anni. I due dovranno ricomporre i teoremi e le formule scritte nel libro della creazione prima che la realtà di Matematico collassi. 

La loro è una corsa contro il tempo e ad ostacolarli non ci sono solo gli errori di calcolo, ma anche i piani malefici di Berti Testabianca.


Motivazioni personali

Io sono un po' come il protagonista. Non ho mai capito molto la matematica. Eppure ne sono sempre rimasta affascinata. Trovo incredibile come un piccolo segno sul foglio abbia il potere di costruire ponti, strade, palazzi, criptare banche o dar vita addirittura all'intelligenza artificiale. probabilmente è proprio per cercare una risposta che ho iniziato questo progetto con le due brillanti menti di Laura Branchetti e Giovanni ravaioli 8ricercatori universitari in Didattica dell amatematica e fisica)


Obiettivi


Vorrei arrivare a 50'000€ per poter realizzare 2 minuti di teaser. Al momento ho però scelto di porre obiettivi intermedi.

Il primo è disegnare i concept per i personaggi e le ambientazioni principali per il pitch di Springboard.

Ho scritto gran parte della storia, del contesto narrativo, l'antefatto e i personaggi principali. Nei prossimi mesi metterò a punto i temi matematici e le sinossi dei vari episodi collaborando con un team di matematici e creativi. 

Tutti gli aggiornamenti verranno pubblicati sulla pagina ufficiale su fb Le pagine perdute di Primo.


Rischi e sfide


  • Nei prossimi mesi grazie alla collaborazione con i ricercatori Laura Branchetti, Giovanni Ravaioli e altri colleghi delle Università di Bologna e Parma, definirò i temi da trattare nei vari episodi (20). Con loro avrò modo di creare contenuti scientificamente rilevanti e attendibili. Mentre con il regista stabiliremo la struttura narativa della serie.
  • Nel mese di Agosto realizzerò i primi concept per partecipare a Springboard, un'evento di respiro internazionale e focalizzato sulla scoperta dei nuovi talenti nel film d'animazione. La difficoltà maggiore in questo periodo, sarà trovare i soldi per partecipare con tutta la squadra (il biglietto costa 250€ e noi siamo in 4). Dopo il 30 settembre, con Springboard alle spalle, sarà necessario costruire una squadra fissa di illustratori per realizzar tutti i concept necessari alla eralizzazione del teaser, magari anche qualcosa in più in vista della serie per rendere più accattivante il progetto.  Quando riusciremo a realizzare il teaser, sarà più facile entrare in contatto con i produttori e trovare fra loro, chi abbia voglia di investire nel progetto.
  • Come autrice seguirò tutto l'evolversi del progetto. Cercherò i contatti e fondi necessari al suo compimento, ma anche i professionisti ideali alla sua effettiva realizzazione.

Altri modi per contribuire


  • diffondendo il tuo progetto tra amici e conoscenti sui social media;
  • condividendo il proprio contributo e diventando ambasciatori della campagna.



Realizzazione del progetto

Progetto:

Prima fase: concept per il pitch di Springboard. A questo evento partecipano rappresentanti ed esperti del mercato internazionale dei prodotti audiovisivi d'animazione. Qui avrò l'occasione di presentare il progetto e riceve consigli, suggerimenti e contatti.


Seconda fase: attuare un secondo crowdfunding per la creazione del teaser. Un video tst di 1 o 2 minuti che sia da manifesto per la serie. A questo punto sarà posibile proporsi ai festival per cercare produttori e finanziatori.


Terza fase: una volta trovato i contatti per la produzione potrò metter su l'intera squadra per la realizzazione del pilota. 

 


€0

raccolti su un obiettivo di €5.000

0

finanziatori

47

giorni al termine

0% finanziato

All or nothing  

Contribuisci
Team

Autore: Alice Manieri Revisori scientifici: Laura Branchetti e Giovanni Ravaioli. Ricercatori in Didattica della matematica alll'università di Parma e Didattica della fisica all'università di Bologna Concept artist: Valentina Millosevich


Alice Manieri
Creatore
Ricompense

© 2017 DeRev S.r.l. - Via dei Mille, 1 - 80121 Napoli (Italia)
Codice Fiscale / Partita IVA: 07255501210
Capitale Sociale: € 18.890,00 - REA: NA - 871554